12 Dicembre, 2017

Di chi è la casa comprata dalla moglie prima del matrimonio?

Due persone che stanno per unirsi in matrimonio potrebbero chiedersi quale sia la sorte della casa comprata dalla moglie prima della celebrazione.  Chi, al momento dell’unione, sceglie il regime di comunione dei beni sa che, tranne alcuni casi, tutti gli acquisti che verranno fatti dopo il matrimonio saranno di proprietà anche dell’altro coniuge.

 

Le cose cambiano, invece, se gli acquisti sono stati fatti prima della celebrazione del matrimonio anche se si hanno degli effetti durante il matrimonio.

 

 

Gli acquisti fatti dal coniuge prima del matrimonio

 

 

Anche i coniugi che scelgono il regime di comunione legale possono avere beni di proprietà esclusiva, beni che dunque non entrano a far parte del patrimonio famigliare. È il caso dei beni di cui ad esempio la moglie era proprietaria già da prima del matrimonio.

 

Nel caso in cui la moglie abbia firmato un contratto di acquisto per un appartamento prima del matrimonio e abbia ultimato il pagamento dopo la celebrazione del matrimonio, di chi sarà l’appartamento? Per rispondere bisogna considerare il momento in cui l’appartamento diviene di proprietà della moglie e, a tal proposito, si possono distinguere tre casi: l’acquisto con preliminare di vendita, l’acquisto per il quale è stato richiesto un mutuo e l’acquisto con riserva di proprietà.

 

 

L’acquisto con preliminare

 

 

Il cosiddetto preliminare di acquisto è un contratto con il quale una persona si impegna a stipulare in seguito un contratto di acquisto. In questo caso, se la moglie intenzionata a comprare un appartamento ha firmato un preliminare prima del matrimonio e il contratto di acquisto dopo la celebrazione del matrimonio, l’appartamento in questione sarà considerato personale e non entrerà a far parte della comunione anche se avrà finito di pagarlo dopo il matrimonio.

 

 

L’acquisto con richiesta di mutuo

 

 

Nel caso in cui la moglie firmi un contratto per l’acquisto di un appartamento e chieda alla banca un mutuo prima del matrimonio, l’appartamento acquistato sarà di esclusiva proprietà della moglie che l’ha acquistato anche se avrà pagato le rate del mutuo durante il matrimonio.

 

Anche se il mutuo verrà estinto durante il matrimonio il marito non potrà pretendere nulla in merito all’appartamento in questione proprio perché in realtà la moglie ne è divenuta proprietaria al momento della firma del contratto.

 

 

L’acquisto con riserva di proprietà

 

 

Se, infine, la moglie decidesse di comprare l’appartamento mediante atto di vendita con riserva di proprietà tutto dipenderà dal momento in cui verrà pagata l’ultima rata del bene. Nel caso in cui il pagamento avvenga prima del matrimonio il bene sarà esclusivamente della moglie che ha firmato il contratto.

 

Se, invece, l’ultima rata dovesse essere pagata dopo la celebrazione del matrimonio l’appartamento sarà di proprietà di entrambi i coniugi.


Per contattarci clicca qui