08 Agosto, 2017

Assistenza della compagnia aerea: a cosa ha diritto il passeggero in caso di ritardo. Indennizzo, rimborso e risarcimento danni – avvocato

La compagnia aere deve fornire al passeggero:

– bevande e pasti;

– collocazione in struttura alberghiera, nell’ipotesi in cui sia necessario il pernottamento;

– spostamenti gratuiti dall’aeroporto alla struttura alberghiera e viceversa;

– 2 chiamate telefoniche;

– rimborso del biglietto e volo di ritorno al luogo di partenza se il ritardo è superiore a 5 ore e il passeggero sceglie di non proseguire nel viaggio;

La normativa prevede che l’assistenza vada fornita in precedenza alle persone portatrici di handicap, anziani con mobilità ridotta e ai loro eventuali accompagnatori nonchè ai bambini non accompagnati.

Anche in questo caso il passeggero ha diritto ad assistenza in base alle ore di ritardo del volo e alla distanza percorsa in viaggio:

– tratta di viaggio fino a 1.500 chilometri (viaggio intracomunitario o internazionale) se ne ha diritto con ritardo di almeno 2 ore;

– tratta di viaggio superiore a 1.500 chilometri (viaggio intracomunitario) se ne ha diritto con ritardo di almeno 3 ore;

– tratta di viaggio tra 1.500 e 3.500 chilometri (viaggio internazionale) se ne ha diritto con ritardo di almeno 3 ore;

– tratta di viaggio superiore 3.500 chilometri (viaggio internazionale) se ne ha diritto con ritardo di almeno 4 ore;

 


Per contattarci clicca qui