21 Dicembre, 2016

Avvocato divorzista, avvocato matrimonialista e avvocato familiarista: esiste una differenza? Come scegliere uno Studio legale specializzato in diritto di famiglia, separazione, divorzio e unioni civili a Milano, Roma, Napoli, Torino fino ai piccoli centri urbani.

Avvocato divorzista : chi è

  

L’avvocato divorzista, definito anche avvocato matrimonialista o avvocato familiarista, è un Professionista specializzato in diritto di famiglia, ossia nella gestione di tutte le consulenze e le controversie relative al matrimonio, separazione, divorzio, unioni civili e LGBT, coppie di fatto, convivenze more uxorio e convivenze registrate, nonché in diritto della persona, dei minori e delle successioni.

 

Esiste una differenza tra avvocato divorzista, matrimonialista e familiarista? A chi devo rivolgermi?

 

Non vi è alcuna differenza tra avvocato divorzista, avvocato matrimonialista o avvocato familiarista anche se alcuni, nel linguaggio comune, potrebbero essere erroneamente portati a ritenere che il richiamo alla parola familiarista indichi l’avvocato che si occupa prevalentemente degli aspetti della famiglia, della tutela dei diritti della persona e dei minori, delle adozioni, donazioni e successioni, di mediazione, negoziazione assistita e diritto collaborativo per regolamentare i conflitti di coppia e familiari, di riconoscimento e disconoscimento di paternità e di sospensione e decadenza della responsabilità genitoriale.

Di contro si potrebbe immaginare che l’avvocato matrimonialista curi prevalentemente gli aspetti fiscali e patrimoniali, la costituzione di trust e fondi patrimoniali, la redazione di accordi matrimoniali e di contratti di convivenza, la consulenza e assistenza per la protezione dei patrimoni, le imprese di famiglia e i passaggi generazionali.

In questa classificazione ideale, l’ avvocato divorzista curerebbe principalmente le cause in Tribunale di separazione e divorzio, di addebito della separazione, di affidamento dei figli, di sottrazione internazionale di minori, di assegnazione della casa coniugale, di diritto al mantenimento e di assegno di mantenimento del coniuge, dei figli ma anche del partner, di assegno una tantum e di attribuzione della quota del TFR(trattamento fine rapporto), di ordini di protezione ed allontanamento in casi di molestie o abusi in famiglia, mobbing e stalkinge, quindi, abbia un approccio decisamente combattivo in causa, oltre ad essere un fine processualista ossia un esperto in diritto di procedura civile.

In realtà tutti questi aspetti, e altri ancora, sono racchiusi nella medesima figura professionale di esperto in diritto di famiglia, definito anche familiarista, matrimonialista o divorzista.

Quando si deve valutare a chi rivolgersi nel caso in cui si debbano affrontare problematiche riguardanti gli ambiti appena citati, l’importante è individuare un soggetto davvero specializzato in materia.

È necessario, infatti, approcciarsi in maniera logica e ampia ad una causa vertente in materia di famiglia, altrimenti si rischiano di trascurare aspetti molto importanti (a titolo esemplificativo e non esaustivo, la possibilità di effettuare indagini per le questioni patrimoniali, l’individuazione della strategia difensiva ed istruttoria ottimale ecc.).

Se gli aspetti importanti accennati non vengono affrontati tempestivamente, infatti, si rischia anche di poter decadere dal punto di vista processuale e, quindi, non avere la possibilità di introdurre in giudizio un determinato mezzo di prova o una data eccezione.

L’avvocato specializzato in diritto di famiglia è quindi il legale al quale i coniugi, i partner delle unioni civili o delle coppie di fatto, ma anche i figli, i nonni e i nipoti possono rivolgersi per avere tutte le informazioni in materia, per conoscere i diritti e doveri previsti dalla legge e per tutelare i propri diritti, o quelli dei propri cari.

È l’esperto a cui ricorrere in presenza di matrimoni misti, o per questioni di diritto internazionale, ma anche in caso di successioni e donazioni.

 

Come scegliere lo Studio legale di diritto di famiglia

 

Nelle grandi città come ad esempio Milano, Roma, Napoli e Torino è notoriamente più facile trovare Studi legali altamente specializzati in diritto di famiglia rispetto ai piccoli centri urbani dove vi è una maggiore tendenza a trovare avvocati generalisti.

Il nostro Studio può seguire i propri Clienti su tutto il territorio nazionaleanche grazie alle trasferte svolte in prima persona dai nostri Professionisti ed, inoltre, potendo garantire la presenza di Collaboratori esterni, dislocati in varie città, che ci possono dare ausilio nella gestione “pratica” della causa in Tribunale.

L’avvocato familiarista , come detto, deve innanzitutto avere una elevata esperienza e specializzazione e sarà pertanto utile sapere da quanti anni lo Studio legale si occupa di diritto di famiglia.

È inoltre utile conoscere il numero e l’importanza dei casi trattati.

L’avvocato familiarista dovrà inoltre essere costantemente aggiornato sulle novità legislative e giurisprudenziali in tema di famiglia ma anche di diritto processuale ed internazionale.

L’avvocato familiarista deve poi possedere, oltre ad una specifica competenza giuridica, anche una particolare sensibilità psicologica e mediativa per gestire al meglio il conflitto di coppia e genitoriale.

In questo ambito, ad esempio, incoraggerà i genitori ad essere attenti alle necessità prevalenti e agli interessi primari dei figli, specie se minori.

 

L’importanza del team dello Studio legale

 

È fondamentale accertarsi che l’avvocato familiarista abbia un network di consulenti tecnici (detti anche CTP, consulenti tecnici di parte) che lo affiancano sulle questioni a più alto contenuto tecnico scientifico (psicologi, neuropsichiatri infantili, mediatori familiari, investigatori privati.

 

In taluni casi una chiave potrebbe rivelarsi utile anche l’affiancamento di validi commercialisti e notai che possono coadiuvare nel caso in cui ci siano situazioni patrimoniali più complesse, anche con profili internazionali.

 

Spesso infatti, soprattutto in caso di separazioni o divorzi giudiziali (ossia quelli dove non c’è accordo tra i coniugi) per tutelare al meglio i diritti dei clienti è necessario effettuare indagini patrimoniali approfondite e rinvenire documentazione molto più settoriale rispetto alla semplice dichiarazione dei redditi

 

È poi importante che l’avvocato sia coadiuvato da un team di collaboratori con provata e specifica esperienza in materia.

 

In certi casi, come già accennato, potrebbe essere rilevante che l’avvocato matrimonialista abbia un network capillare di corrispondenti sia in Italia, al fine di poter seguire agevolmente la pratica su tutto il territorio nazionale, e sia all’estero, soprattutto in caso di trasferimenti e sottrazione internazionale di minori, o di loro rimpatrio, o in caso ci siano beni o patrimoni anche all’estero.

 

Per concludere quindi, non si scegliere un avvocato – qualsiasi esso sia – tanto per fare presto, o per banali motivi di comodità cercandone uno qualunque dove si risiede, ma si sceglie il Professionista per la sua elevata specializzazione e competenza in diritto di famiglia.

Quando si sceglie un avvocato per tutelare al meglio i propri diritti, o quelli dei propri figli, non è quindi importante il luogo dove lo Studio legale ha la propria sede ma ciò che importa realmente è l’effettiva esperienza e specializzazione del Professionista – anche nel caso in cui ciò dovesse comportare uno spostamento per fissare l’appuntamento per avere una consulenza.


Per contattarci clicca qui