01 Agosto, 2017

Consegna in ritardo del bagaglio/valigia o smarrimento del bagaglio/valigia: cosa fare? – Indennizzo, rimborso e risarcimento danni – avvocato

Che cos’è la carta dei diritti del passeggero?

 

 

È un fascicolo informativo sulle norme che tutelano i passeggeri in caso di disservizi come il ritardo prolungato del volo, il negato imbarco (anche l’overbooking), la cancellazione o la ritardata consegna, la perdita o il danneggiamento del bagaglio oltre alle tutele per soggetti diversamente abili, portatori di handicap o a mobilità ridotta (PMR).

 

 

Cosa devo fare in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

All’arrivo in aeroporto, il viaggiatore deve aprire il cosiddetto rapporto di smarrimento facendo constatare l’evento. Il tutto deve essere fatto prima di abbandonare l’area di riconsegna dei bagagli e valige, recandosi nell’ufficio lost and found, con i moduli Pir (property irregularity report) che verranno forniti.

 

 

È possibile ottenere un rimborso in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

Si. È sempre possibile rivolgersi al gestore aereo per richiedere un ristoro per il tempo perso e l’eventuale risarcimento del danno.

Per le compagnie aeree dei paesi aderenti alla convenzione di Montreal:

– bagaglio a mano: al massimo 1’000 dsp;

– bagaglio in stiva: al massimo 1’000 dsp;

Per le compagnie aeree dei paesi aderenti alla convenzione di Varsavia:

– bagaglio a mano: al massimo 332 dsp;

– bagaglio in stiva: sono calcolati 17 dsp per ogni chilogrammo di peso della valigia.

 

 

A quali compagnie aeree posso richiedere il rimborso in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

In generale, tutti i passeggeri delle principali compagnie aeree di linea e low cost, italiane e straniere come Ryanair, Alitalia, Air France, British Airways, Delta Airlines, EasyJet, Vueling, Iberia, Lufthansa, Meridiana, TAP, Emirates Airlines, Thai Airways, KLM, US Airways possono richiedere la tutela dei propri diritti.

 

 

Fino a quando posso richiedere il rimborso in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

La normativa italiana si è uniformata a quella contenuta nella convenzione di Montreal e quindi, i diritti del passeggero sono soggetti a termine di decadenza di 2 anni dall’evento. I tempi non sono strettissimi ma è consigliabile muoversi tempestivamente per accelerare la richiesta di rimborso e di eventuale risarcimento: le compagnie aeree sono poco propense a concedere rimborsi per biglietti aerei poco recenti. Nell’ipotesi di danno alla valigia resta comunque un termine di 7 giorni entro cui il viaggiatore deve proporre un reclamo al gestore aereo per non incorrere in decadenze.

 

 

Dopo quanto tempo la valigia si considera smarrita?

 

 

Il bagaglio si ritiene effettivamente smarrito dopo 21 giorni dall’arrivo.

 

 

Cosa conservare per ottenere rimborso in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

– biglietto aereo personale;

– il modulo pir compilato in aeroporto;

– il tagliando relativo al bagaglio rilasciato alla partenza;

– un’elencazione di cosa fosse contenuto nella valigia;

– un’elencazione di cosa manca nell’ipotesi di valigia recuperata;

– prova delle spese sostenute (abiti, generi personali);

– prova dei disagi e dei danni subiti.

 

 

Devo essere informato in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

Si. Tutte le informazioni devono essere disponibili all’ufficio lost and found. Il passeggero deve infatti essere tutelato in maniera idonea al fine di arrecare il disagio minore avvenuto a causa della problematica.

 

 

Devo avere un contratto di assicurazione per far valere i miei diritti in caso di ritardo aereo, negato imbarco o cancellazione del volo?

 

 

No.

 

 

Posso essere maggiormente tutelato con una dichiarazione sul valore della valigia in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

Si. Il passeggero ha la possibilità di fare una dichiarazione di maggior valore della valigia, dichiarando di avere un interesse particolare alla consegna della stessa. Il servizio chiaramente presuppone un aumento del prezzo ma in caso di problemi la compagnia sarà tenuta al risarcimento dell’intero valore dichiarato dal viaggiatore.

 

 

Ho diritto al danno da vacanza rovinata in caso di ritardo aereo, negato imbarco o cancellazione del volo?

 

 

Si. A patto:

– che l’interesse leso abbia rilevanza costituzionale;

– che la lesione dell’interesse sia grave e superi una determinata soglia di tollerabilità;

– che il danno non consista in semplici fastidi o disagi ma che abbia una rilevanza maggiore.

 

 

Cosa sono i diritti speciali di prelievo?

 

 

I DSP (SDRs in Inghilterra: special drawing rights o DTS in Francia: droits de tirage speciaux) sono l’unità di conto del fondo monetario.

 

 

Qual è la normativa di riferimento in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

La convenzione di Montreal e il Regolamento (CE) n. 261/2004.

 

 

Se non sono soddisfatto come posso ottenere giustizia in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

– mediazione facoltativa;

– g.d.p.;

– tribunale.

 

 

Qual è il tribunale competente per ottenere giustizia in caso di smarrimento, distruzione, danneggiamento o ritardo nella consegna del bagaglio?

 

 

Il giudice del luogo di partenza o atterraggio, pertanto basta che il passeggero sia atterrato o partito da un aeroporto della penisola italiana per adire l’autorità giudiziaria italiana.


Per contattarci clicca qui