28 Luglio, 2016

DFF – Onere fiscale dei Cantoni: nessuna variazione di rilievo per il 2004

Dipartimento federale delle finanze DFF
Onere fiscale dei Cantoni: nessuna variazione di rilievo per il
2004

Berna, 02.06.2005 – L’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) ha pubblicato le statistiche 2004 concernenti l’onere fiscale dei Cantoni e dei Comuni per il reddito e la sostanza delle persone fisiche nonché per l’utile netto e il capitale delle persone giuridiche. L’AFC presenta inoltre diverse serie di indici e un indice globale dell’onere fiscale 2004. Rispetto all’anno precedente non si riscontrano grosse variazioni.
Le tabelle 1 (persone sole e coniugi pensionati) e 2 (coniugi senza figli e coniugi con due figli) indicano l’onere fiscale cantonale in percento per un reddito lordo da attività lucrativa o una rendita AVS e pensione di 50’000 rispettivamente 100’000 franchi.

Grosse differenze per l’imposta sul reddito
Grosse differenze si riscontrano:
nell’onere fiscale di una persona sola esercitante attività lucrativa. Con un reddito lordo di 50’000 franchi il carico fiscale varia, ad esempio, dal 5,06 per cento nel Canton Zugo al 12,70 per cento nel Canton Basilea Città (vedi tabella 1);
nell’onere fiscale di una persona coniugata con due figli esercitante attività lucrativa. Con un reddito lordo di 100’000 franchi il carico fiscale varia, ad esempio, dal 3,44 per cento nel Canton Zugo all’11,93 per cento nel Canton Giura (vedi tabella 2).
È inoltre interessante notare come, all’interno di un Cantone, l’onere fiscale vari a seconda di un reddito di 50’000 o di 100’000 franchi. Questa differenza fornisce infatti un quadro sulla progressione delle imposte nella fascia di reddito considerata. Anche in quest’ottica, dalle tabelle 1 e 2 emergono notevoli differenze. Per i coniugi pensionati, ad esempio, la differenza è di 1,98 punti di percento nel Canton Svitto e di 9,36 punti di percento nel Canton Ginevra.

Confronto decennale
La tabella 3 illustra per ogni capoluogo cantonale l’onere fiscale in percento di una persona coniugata senza figli che consegue un reddito da attività lucrativa di 95’005 franchi. Questo reddito equivale, tenuto conto del rincaro, a un reddito lordo di 87’487 franchi di dieci anni prima (e nel 1977 – anno di riferimento di questa serie temporale – a un reddito lordo da attività lucrativa pari a 50’000 franchi).
Il confronto decennale (1994-2004) indica in altre parole, per questo periodo, l’evoluzione nei capoluoghi cantonali dell’onere fiscale gravante un reddito da attività lucrativa rimasto costante in termini reali. Gli sgravi relativi più importanti (oltre il 20%) si sono registrati per i capoluoghi Bellinzona, Appenzello e Ginevra, mentre Herisau e Stans hanno subito i più importanti aumenti relativi di carico fiscale.

Indice dell’onere fiscale gravante il reddito
Se si pondera l’onere fiscale cantonale gravante il reddito con il sostrato fiscale effettivo di ogni fascia di reddito, si ottengono gli indici per ogni Cantone (presupponendo che la media nazionale corrisponda all’indice 100). Un indice cantonale inferiore a 100 indica quindi un carico fiscale inferiore alla media, mentre un indice superiore a 100 indica un carico fiscale superiore alla media.
Per il calcolo degli indici, non è quindi rilevante unicamente l’onere fiscale come lo si può estrapolare dalle leggi, ma anche l’esistenza effettiva di un sostrato fiscale nella fascia di reddito considerata. Per questo motivo l’indice dell’onere fiscale adempie senza dubbio il suo scopo primario, ossia la determinazione dell’imposizione effettiva del sostrato fiscale reale nei Cantoni in
vista di un’applicazione corretta dei meccanismi della perequazione finanziaria federale. Per contro bisogna assolutamente osservare che tale indice non può dare una risposta esatta alla questione dell’onere fiscale effettivo nei Cantoni.
La tabella 4 riporta gli indici cantonali dell’onere fiscale gravante il reddito per le fasce di reddito da 7’500 a 30’000 franchi, da 35’000 a 80’000 franchi e da 90’000 a 1 milione di franchi nonché per tutti i redditi. Da questa tabella emerge che, per la fascia di reddito inferiore (da 7’500 a 30’000 franchi), l’indice più basso è quello del Canton Vaud, mentre quello più elevato si riscontra nel Canton Obvaldo. Per quanto riguarda la fascia di reddito medio (da 35’000 a 80’000 franchi) il Canton Zugo è quello con l’indice più basso. Anche per la fascia dei redditi più elevati (da 90’000 a 1 milione di franchi) il Canton Zugo ha l’indice più basso, mentre il Canton Giura quello più elevato. In un’ottica globale, considerando tutte le fasce di reddito, l’indice globale più basso dell’onere fiscale gravante il reddito si registra nel Canton Zugo (indice 48,7) e quello più elevato nel Canton Obvaldo (indice 161,9). Per quanto concerne quest’ultimo Cantone spicca il fatto che l’indice dell’onere fiscale gravante il reddito per la fascia di reddito da 90’000 a 1 milione di franchi è comunque leggermente inferiore alla media (indice 99,4). Ciò si spiega con la bassa imposizione dei redditi più importanti, ossia a partire circa da 150’000 franchi.

Grosse differenze anche nell’imposizione dell’utile netto
La tabella 5 indica in percento, per ogni Cantone, l’onere fiscale gravante l’utile netto prima delle imposte di una società anonima con 2 milioni di capitale e riserve. Sebbene all’utile netto si applicano per lo più aliquote proporzionali, l’onere fiscale in percento dell’utile netto può variare leggermente, in quanto il calcolo tiene conto del fatto che le imposte della Confederazione, dei Cantoni e dei Comuni possono essere dedotte dalla base di calcolo dell’imposta. La tabella illustra inoltre l’onere fiscale per differenti livelli di rendimento. Ad esempio, per un esiguo rendimento del 4 per cento (utile netto prima delle imposte pari a 80’000 franchi) l’onere fiscale varia dal 5,49 per cento nel Canton Zugo al 15,97 per cento nel Canton Ginevra. Nel caso di un rendimento estremamente elevato del 50 per cento (utile netto prima delle imposte pari a 1 milione di franchi) l’onere fiscale passa invece dall’8,00 per cento del Canton Svitto al 18,89 del Canton Basilea Campagna.

Indice dell’onere fiscale gravante l’utile netto e il capitale
Anche per quanto riguarda l’utile netto e il capitale delle società anonime si calcola un indice dell’onere fiscale mediante ponderazione del sostrato fiscale effettivamente disponibile nei singoli Cantoni. Nelle prime due colonne della tabella 6 sono riportate le relative serie di indici. Tenuto conto dell’importanza, molto diversa da Cantone a Cantone, dell’imposta sull’utile netto e dell’imposta sul capitale delle società anonime, queste due serie di indici sono riunite in un unico indice globale riportato nella terza colonna della tabella. Questo indice varia dal 53,3 del Canton Zugo al 135,1 del Canton Grigioni.

Indice globale dell’onere fiscale 2004
La tabella 7 illustra infine le diverse serie di indici (onere fiscale gravante il reddito e la sostanza, l’utile netto e il capitale nonché la circolazione stradale) e la loro aggregazione in un indice globale dell’onere fiscale 2004. Per la determinazione dell’indice globale si ricorre a una ponderazione mediante le entrate fiscali effettive di Cantoni e Comuni. Nella stessa tabella è pure riportato l’indice globale del 2003. In questo modo è possibile fare un confronto delle ripercussioni delle modifiche avvenute in ambito fiscale nel 2004. Al riguardo non risultano variazioni di rilievo.
Nella pubblicazione edita dall’AFC “Charge fiscale en Suisse: Chefs lieux des cantons – Nombres cantonaux 2004” il carico fiscale delle imposte cantonali, comunali e di culto è presentato sotto diversi aspetti. L’onere fiscale è stato calcolato per:
– le imposte sul reddito e sulla sostanza delle persone fisiche
– le imposte sull’utile netto e sul capitale delle persone giuridiche
– le imposte di circolazione
– le imposte immobiliari, le imposte sugli utili immobiliari e le imposte sulle successioni – l’imposizione delle prestazioni in capitale della previdenza professionale
Inoltre, la nuova pubblicazione illustra le differenti serie di indici che contribuiscono alla determinazione del nuovo indice globale dell’onere fiscale 2004. Ai fini della perequazione finanziaria federale, quest’ultimo è un indicatore indispensabile. La pubblicazione, disponibile unicamente in lingua tedesca e francese, può essere ordinata presso l’Ufficio federale della statistica ed è pure consultabile nel sito www.estv.admin.ch.

Indirizzo cui rivolgere domande:
Roger Ammann, Amm. fed. delle contribuzioni, tel.: 031 322 92 50
Autore:
Dipartimento federale delle finanze Internet: http://www.efd.admin.ch
Dipartimento federale delle finanze DFF
Contatto: info@gs-efd.admin.ch, altri contatti | Diritto
http://www.efd.admin.ch/00468/index.html?lang=it


Per contattarci clicca qui