21 Dicembre, 2017

Distacco della luce in palestra: come ottenere il risarcimento del danno

La palestra che subisce il distacco della luce ha diritto al risarcimento del danno subito a causa del distacco. La luce infatti è un bene primario e diventa ancor più importante per le attività commerciali.

 

Infatti una palestra privata della luce non potrà esercitare la propria attività con la relativa perdita del guadagno giornaliero e la spesa per il personale inutilizzato. In questi casi, anche poche ore senza luce possono compromettere tutto, ad esempio se capita nelle ore di maggior concentrazione di clientela come alla sera.

 

 

Il danno emergente

 

 

In caso di mancanza di luce in una palestra il danno che potrà essere richiesto al gestore elettrico sarà relativo alla spesa per il personale che non è stato utilizzato, ma che comunque è stato pagato per i giorni in cui non c’era la luce, si pensi ad esempio al personale delle pulizie, a quello predisposto all’accoglienza clienti o anche ai personal trainer.

 

Allo stesso tempo si potrà richiedere l’eventuale costo sostenuto per la pubblicità per un evento particolare che doveva esserci, per i volantini e per determinate lezioni che dovevano tenersi e non è stato possibile fare.

 

Inoltre in alcuni casi si sarà anche costretti a restituire ai clienti parte dell’abbonamento a causa dell’impossibilità di usufruire della palestra oppure a prolungare l’abbonamento per ulteriori giorni, tanti quanti sono durati i giorni di distacco.

 

Si dovrà, ovviamente, verificare tutte le spese che possono essere risarcite, utilizzando metodi certi che risultino incontestabili davanti ad un giudice.

 

 

Il danno da lucro cessante

 

 

In caso di mancanza di luce in una palestra il danno che potrà essere richiesto al gestore elettrico potrà riguardare anche il mancato guadagno a causa dell’impossibilità di svolgere l’attività. Per richiedere questo tipo di danno si dovrà fare una stima del guadagno giornaliero e richiedere lo stesso a titolo di risarcimento.

 

 

Il danno all’immagine

 

 

In caso di mancanza di luce in una palestra il danno che potrà essere richiesto al gestore elettrico potrà riguardare anche il danno all’immagine procurato all’attività che si è trovata costretta a disdire prenotazioni o a mandare via clienti giunti sul posto. Il calcolo per questo tipo di danno, non è facile da dimostrare e sarà necessario verificare tutta una serie di fattori per ottenere il risarcimento dovuto.

 

 

La perdita di clientela

 

 

La mancanza di luce in una palestra, comporta il rischio di perdere clienti non solo per quel determinato giorno ma anche per il futuro: i clienti infatti potrebbero andare in un’altra palestra e non recarsi più in quella che ha subito il distacco della luce. Ovviamente questo danno per essere risarcito ha bisogno di una attenta valutazione che non sempre risulta possibile.

 


Per contattarci clicca qui