18 Agosto, 2017

Maltempo che comporta ritardo aereo: diritti dei passeggeri nei confronti della compagnia aerea. Indennizzo, rimborso e risarcimento danni – avvocato

Uragani, tempeste o forti nevicate, ma in generale condizioni metereologiche proibitive sono motivazioni valide per il ritardo di un volo. Tali ipotesi sono considerate come circostanze straordinarie e, per quanto previsto dal regolamento (CE) n. 261/04, non c’è la possibilità per il passeggero di ottenere un rimborso. Le condizioni meteorologiche per escludere il diritto al rimborso per il passeggero, devono essere incompatibili con l’effettuazione del volo.

Al contrario, se il gestore aereo non risulta preparato ad affrontare determinate condizioni metereologiche (ad esempio un aereo che ritarda per aver terminato il nebulizzatore antighiaccio) risulterà responsabile del ritardo e sarà obbligato al rimborso dei passeggeri coinvolti nel ritardo.


Per contattarci clicca qui