08 Novembre, 2017

La privacy nel condominio: la conservazione dei dati del singolo condomino deve essere tutelata

L’amministratore ha grandi poteri all’interno del condominio, tra cui quello di conservare tutti i dati personali dei condomini. Tale situazione ha reso necessaria una certa attenzione al fatto che i dati non vengano messi in possesso di soggetti non autorizzati e che nel momento in cui un soggetto non sia più condomino (a seguito di vendita per esempio) i dati non siano più disponibili. Il presupposto di avere un archivio anagrafico si è reso necessario per tutelare l’intero condominio ma molto spesso il potere esercitato dall’amministratore va oltre i suoi effettivi compiti.

 

Il sito internet del condominio

 

Il condominio può creare un sito internet dove siano presenti i dati dei singoli condomini e i documenti delle delibere dell’assemblea. Se per quest’ultimi non vi sono grandi problemi, salvo l’attenzione sui soggetti che possono consultare il sito, ben diverso è il caso dei dati dei singoli condomini inseriti sul sito. Questi dati infatti devono essere solo quelli necessari ad identificare il proprietario e non ulteriori dati che sono a disposizione dell’amministratore.

 

Come difendersi se viene violata la privacy

 

In questi casi è sempre possibile andare dal giudice per fare rispettare le regole sulla privacy e nel caso in cui il comportamento dell’amministratore abbia intaccato dati personalissimi dei condomini c’è anche la possibilità di ottenere un risarcimento per il danno subito. L’avvocato del condomino dovrà dimostrare come la diffusione di tali dati abbia recato danno alla persona e che tali dati non erano necessari. Si pensi al fatto che, al fianco di un condominio, sia indicato il nome di altra persona dello stesso sesso con la parola compagno o fidanzato. È chiaro che sia avvenuta una violazione della privacy ma sarà necessario dimostrare quanto questa violazione abbia recato danno ai soggetti interessati. Resta il fatto che dovrà essere immediatamente modificato quanto violi la privacy.


Per contattarci clicca qui