31 Luglio, 2017

Telefono fisso, mobile-cellulare, fax, POS, internet e disservizi, guasti, interruzioni di linea, addebiti di costi in bolletta con la Compagnia telefonica I risarcimento danni e indennizzi

Il passaggio di numero di telefono tra compagnie telefoniche che può diventare interminabile, i guasti al telefono che impediscono di effettuare e ricevere chiamate per intere giornate, l’assenza del segnale internet o del fax che blocca l’attività commerciale, l’interruzione della linea del POS che rende impossibile i pagamenti con le carte di credito, il costo esagerato della bolletta rispetto al piano tariffario scelto, i servizi a sovrapprezzo conteggiati sul cellulare o sul tablet mai attivati, sono uno dei tanti problemi che possono risolversi attraverso il tentativo di conciliazione al CoReCom (Co.Re.Com: Comitato regionale per le comunicazioni).

 

Cosa fare prima del CoReCom

 

L’utente – sia privato consumatore e sia professionista o società – deve preventivamente effettuare una segnalazione al proprio Operatore telefonico che dovrà mettere in atto tutte le misure necessarie per risolvere il disservizio. Nell’ipotesi che la situazione non si risolva, potrà agire presso il Comitato regionale per le comunicazioni (CoReCom) competente per territorio. In generale, tutti gli utenti delle principali compagnie telefoniche come Telecom Italia, Tim, Daily Telecom, Fastweb, Eutelia, BT Italia, Coop Voce, Ehiweb, Eolo, Erg Mobile, Messagenet, OK Com, Iliad, Poste Mobile, Ringo Mobile, Satcom, Tiscali e Wind Tre possono richiedere la tutela dei propri diritti.


Per contattarci clicca qui