12 ottobre, 2017

Teleselling: il consumatore e le telefonate ad ogni ora per attivare nuovo contratto | Avvocato risarcimento

Il consumatore spesso viene letteralmente sommerso da telefonate, a qualsiasi ora, dove gli operatori del call center cercano in tutti i modi di far attivare un nuovo contratto o propongono offerte vantaggiose sul vecchio piano telefonico, generalmente senza dare tempo al cliente di fare verifiche o di eseguire comparazioni. Tale attività, denominata teleselling, generalmente è eseguita in spregio alle norme stabilite dal codice del consumo e dal garante della privacy.

 

Al fine di tutelarsi è consigliabile:

 

– non dare il consenso al trattamento dei dati personali, senza aver letto cosa si sta firmando;
– firmare solo il consenso obbligatorio;
– in caso di chiamata chiedere dove è stato trovato il proprio numero, il nome e il numero dell’operatore con cui si sta parlando e l’azienda per cui lavora;
– non dare i propri dati al telefono o il proprio codice cliente presente in bolletta;
– mai dire parole di conferma, in particolare mai dire “Sì” al telefono, perché in caso di truffa, si potrebbe tagliare la registrazione della telefonata e far risultare l’accettazione del contratto;
– per i numeri presenti negli elenchi telefonici pubblici è possibile iscriversi al registro pubblico delle opposizioni.

 

Nel caso in cui il consumatore si trovi vittima di teleselling è sempre possibile agire per richiedere il rimborso di quanto pagato ingiustamente o anche il risarcimento del danno.